Perché il caffè gonfia la pancia

Perché il caffè gonfia la pancia?

Se vuoi scoprire perché il caffè gonfia la pancia probabilmente hai dei problemi di meteorismo e stai mettendo in discussione le tue abitudini alimentari. Hai decisamente fatto centro perché il disturbo della pancia gonfia, che può essere molto fastidioso, trova le sue origini proprio nell’alimentazione nella maggior parte dei casi. Scopriamo insieme il ruolo del caffè in questo fenomeno e come comportarci.

Il caffè, croce e delizia dell’apparato digerente

Perché il caffè gonfia la pancia

Il caffè è una delle bevande più amate sulla terra e gode di proprietà uniche ed eccezionali. A dispetto del fatto che siate qui per sapere perché il caffè gonfia la pancia, vi stupirete nello scoprire che può invece avere effetti totalmente opposti. Se non se ne abusa infatti, il caffè può sorprendentemente essere un ottimo alleato contro la pancia gonfia.

Questa bevanda infatti gode di proprietà stimolanti verso il nostro apparato digerente. La caffeina favorisce la salivazione e l’elaborazione di succhi gastrici. Opera anche da stimolante nella liberazione dalla bile, aiutando così il processo di digestione. Dunque una tazzina di caffè dopo aver mangiato non è una scelta sbagliata, tutt’altro. L’espresso infatti innesca una successione di funzionamenti del tratto digerente che attivano l’intestino e aiutano a evitare la situazione seccante della pancia gonfia. Non va dimenticato anche che la caffeina esercita un’azione diuretica nel corpo, con le sue proprietà diuretiche quindi è ancora più efficace nel ridurre le condizioni di meteorismo. Chiaramente, se siamo interessati a ridurre il gonfiore addominale, è fondamentale ridurre al minimo l’uso di zuccheri. Quando prendete il caffè dunque è decisamente più consigliabile prenderlo amaro oppure dolcificarlo con appositi prodotti tra i molti esistenti come alternativa allo zucchero raffinato.

Perchè il caffè gonfia la pancia nonostante aiuti nel controllo del peso?

Inoltre, prima di capire perché il caffè gonfia la pancia, è utile spendere qualche parola su questa bevanda e sul suo ruolo quando si vuole perdere peso. Questa bevanda infatti, se assunta di mattina e a stomaco vuoto, aiuta nella stimolazione dell’apparato digerente, contribuendo alla riattivazione dell’intero organismo e al controllo della sensazione di appetito.  È inoltre fondamentale anche in questo caso eliminare lo zucchero e, nel caso si abbia l’abitudine di bere il caffè assieme al latte, sostituire i prodotti di origine animale con quelli derivati dalle piante, come il latte di soia, riso, mandorla e così via.

Chiaramente nel perdere peso ci sono molti altri fattori da tenere in considerazione, alimentazione e stile di vita prima di tutto, ma è incoraggiante sapere che il tanto amato caffè può aiutarci nella missione.

Se è un nostro alleato, perché il caffè gonfia la pancia?

Perché il caffè gonfia la pancia

Dopo averne tessuto le lodi, ancora ci chiediamo perchè il caffè gonfia la pancia. In effetti è proprio così. Il caffè può anche essere nocivo, ma state tranquilli: il segreto sta nelle quantità. Poche persone sono coscienti di quanto il caffè, se assunto a lungo in dosi spropositate, possa danneggiare l’organismo. Aldilà dei più noti effetti a circolazione e pressione cardiaca, ci sono altri meccanismi di cui dovremmo essere a conoscenza per un suo uso consapevole.

A distanza di anni può capitare di iniziare ad avvertire dei disturbi, tra i quali, paradossalmente il gonfiore. Questo succede perché la caffeina è un alcaloide non naturalmente assimilabile dal nostro organismo a causa dei suoi effetti: irritazione del sistema nervoso, sbilanciamento del sistema simpatico e aritmie cardiache. Dopo un uso massivo di caffè, il nostro corpo reagisce al principio attivo di questa bevanda con il meccanismo della diluizione. Il corpo, allo scopo di diluire le particelle del principio attivo e renderle meno potenti, trattiene l’acqua nei tessuti, causando gonfiori addominali e non solo. 

Anche l’effetto diuretico dipende dalla quantità di caffè consumata. Infatti, se si esagera, questo effetto finisce per diventare il suo esatto opposto. Dopo anni di uso smodato i reni, affaticati dal lavoro intenso provocato proprio dal caffè, cedono. In questo caso prevale l’azione tossica della bevanda e l’acqua inizia ad accumularsi nei tessuti.

Infine non bisogna sottovalutare un altro fattore chiave che ci spiega come e perché il caffè gonfia la pancia. Questa bevanda infatti contiene sostanze che alimentano la tensione nervosa dell’intero organismo. Un corpo non rilassato presenta contrazioni involontarie di diversi muscoli. Generalmente i primi interessati sono quelli di stomaco e intestino. Questo meccanismo  favorisce la nascita di crampi, spasmi e dolori, di conseguenza aiuta anche l’insorgere di gonfiori addominali.

Caffè e meteorismo, come comportarsi?

In linea di massima possiamo riassumere quanto detto finora dicendo che il caffè deve essere usato con consapevolezza all’interno delle abitudini alimentari. Per beneficiare di tutte le proprietà di questa bevanda va assunto al mattino e a stomaco vuoto, in modo da assimilare completamente i principi attivi e assimilare la giusta dose di caffeina che, così,  risulta più efficace e più a lungo. Non bevetelo appena alzati, è troppo aggressivo per un organismo sveglio da pochi minuti, lasciate che il vostro corpo si risvegli e si attivi prima.

Dunque siete atterrati qui per capire perché il caffè gonfia la pancia e avete finito per scoprire che questa bevanda, se assunta con moderazione, aiuta a migliorare la vita di tutti i giorni perchè piena di proprietà uniche, tra cui l’aumento della concentrazione e di energia. Per capire quali siano le dosi giuste ci rifacciamo alla scienza. Gli esperti considerano come dose consigliata tra una e tre tazzine al giorno, per non subire gli effetti negativi della caffeina.

Se ti è piaciuto il nostro articolo lasciati stuzzicare con altre 10 curiosità sul caffè, scoprile nel nostro blog!